La festa patronale

Una festa religiosa, ma anche una festa di popolo. Il 9 ottobre Fidenza festeggia non solo il suo santo patrono, ma anche il suo essere città a tutti gli effetti, cresciuta nei secoli di pari passo al culto di San Donnino. Tra liturgia e festa popolare il 9 ottobre è un appuntamento da non perdere.

San Donnino M.


San Donnino, un martire, esempio per i cristiani d’ogni epoca, che unisce una città

 

Il 9 ottobre – il giorno in cui nel Martirologio Romano (libro liturgico con calendari liturgici della Chiesa Cattolica) viene ricordato il martirio di San Donnino, chi si trova a passare da Fidenza viene investito da una emozione unica, perché la ricorrenza è molto di più di una semplice festa patronale.

San Donnino è la festa della Diocesi e della Città di Fidenza, una diocesi e una città che a distanza di secoli hanno ancora voglia di stringersi attorno al suo protettore, riconoscendo che è proprio con lui che è nata la loro storia.

Un martire, quindi, che appartiene alla più nobile schiera santa, a quella, cioè, di coloro che, nella loro ora, non hanno rinnegato il loro credo, diventando veri testimoni della fede ed esempio per tutti i cristiani di ogni tempo.

Un santo attorno al quale è più facile unirsi che distinguersi, trovando o ritrovando quell'identità che altrove manca. 
Il culmine della festa patronale di San Donnino si realizza con la celebrazione della solenne Santa Messa in Cattedrale nel giorno in cui si ricorda il martirio di Domninus, il 9 di ottobre dell’anno 293, nei pressi del torrente Stirone.